Zenzero l’ho utilizzo e le sue proprietà, controindicazioni

Tonico, stimolante, digestivo, antinfiammatorio e tanto altro.. questo è lo zenzero. Una spezia dalle grandissime proprietà curative. Proprietà dello zenzero Utilizzare lo zenzero in cucina Utilizzare lo zenzero a scopo terapeutico Controindicazioni dello zenzero Ricco di proprietà, lo Zenzero (Zingiber officinale Roscoe), conosciuto anche con il nome inglese Ginger, è una pianta erbacea perenne, alta circa 90cm e appartenente alla famiglia delle Zingiberacee. La pianta del Ginger presenta un fusto sotterraneo, formato da un rizoma ramificato da cui nascono i fusti vegetativi. La parte medicinale dello zenzero è proprio il rizoma (che la maggior parte delle persone lo chiama erroneamente radice), ricco di olio essenziale, gingerina, zingerone, resine e mucillagini. Originario dell’India e della Malesia, lo zenzero si sviluppa meglio in posti tropicali (con alte temperature e umidità elevata) ma coltivare lo zenzero non è così difficile anche da noi, sia in terra piena che in vaso (ma deve’essere largo perchè la pianta si sviluppa in larghezza). Per coltivare lo zenzero in casa è possibile prendere il rizoma e piantarlo sotto la terra a pochi centimetri. Innaffiare spesso ma con poca acqua (va bene anche nebulizzarlo con acqua per ricreare l’umidità tipica di paesi di origine). In inverno bisogna stare attenti alle basse temperature che possono danneggiare la pianta. Il rizoma di zenzero è ricco di oli essenziali e di gingerolo, shogaolo e paradolo, e per le sue benefiche proprietà viene utilizzato da moltissimi anni nella medicina orientale. Anche la medicina europea ha da sempre riconosciuto le proprietà curative di questa pianta, che viene elencata tra quelle utilizzate e studiate da Galeno e in seguito anche dai Romani, come dimostrano gli scritti di Plinio il vecchio. Successivamente i benefici apportati dal consumo di zenzero hanno continuato ad affascinare e negli ultimi anni sono numerosissimi gli studi condotti per evidenziare in maniera più specifica tutte le sue capacità. Lo zenzero viene sempre più spesso consumato anche nelle cucine occidentali e lo troviamo con facilità in tutti i nostri supermercati. Può essere acquistato fresco oppure grattugiato ed essiccato, sotto forma di polvere. Nel primo caso vengono maggiormente mantenute le proprietà benefiche della pianta; nel secondo caso si ha il vantaggio di poter conservare il prodotto per un tempo più lungo.

Zenzero e limone: i benefici e 5 ricette speciali Le proprietà dello Zenzero Lo zenzero è ricco di diversi minerali benefici come magnesio, ferro, zinco e di alcune vitamine del gruppo B e di vitamina E. Oltre a questi fondamentali nutrienti è ricco di alcuni polifenoli essenziali, che garantiscono alla spezia le tantissime proprietà curative di cui gode. Vediamo ora in dettaglio le sue caratteristiche nutrizionali per poi capire in dettaglio a cosa serve lo zenzero. Valori nutrizionali per 100g di zenzero fresco: Acqua 78,89 g kcal 80 Proteine 1,82 g Carboidrati 17,77 g Fibre 2,0 g Grassi 0,75 g Sodio 13 mg Potassio 415 mg Fosforo 34 mg Calcio 16 mg Magnesio 43 mg Ferro 0,6 mg Zinco 0,34 mg Vitamina C 5 mg Vitamina B2 0,034 mg Vitamina B3 0,75 mg Vitamina B6 0,16 mg Folati 11 µg Vitamina E 0,26 mg Indice glicemico 15 Colesterolo 0 g (fonte USDA)

Effetto antitumorale

Lo zenzero, e in particolare i gingeroli e gli shogaoli in esso contenuti hanno dimostrato di avere un effetto anti-proliferativo su diverse linee tumorali. L’effetto in particolare è stato visto in caso di cancro prostatico, gastrintestinale, pancreatico ed epatico. Le ricerche hanno anche dimostrato come gli shogaoli siano in grado di inibire la crescita cellulare e al tempo stesso di simolare l’apopotosi, ovvero la morte cellulare programmata. Sembrerebbe inoltre che l’effetto tossico non venga esercitato nei confronti delle cellule sane. Inoltre, di recente un gruppo di ricercatori del Hormel Institute (Università del Minnesota) ha messo in evidenza proprietà antitumorali di questa spezia nei casi di carcinomi del colon-retto: assumere zenzero ogni giorno infatti, avrebbe una funzione protettiva contro i tumori del colon retto. Ann Bode, il ricercatore a capo dello studio, ha dichiarato: “alle piante della famiglia dello zenzero sono attribuiti poteri preventivi e terapeutici, oltre a un’attività anti-cancro“.

Zenzero contro la nausea

Tra le tante virtù, lo zenzero serve a ridurre la nausea. Grazie alle sue proprietà infatti, è usato tradizionalmente come digestivo e amaro-tonico. Diversi sono gli studi che hanno dimostrato una reale efficacia dello zenzero contro la nausea, in particolare è molto apprezzato in caso di nausea da gravidanza (dove il consumo di zenzero ha statisticamente diminuito la sensazione di vomito), mal d’auto e mal di mare. A tale scopo, un infuso prearato con 5 grammi di radice di zenzero in 1/2 litro d’acqua o la radice da masticare risulta assai efficace contro la nausea.

Zenzero per il benessere dello stomaco

Lo zenzero fa bene a tutto l’apparato digerente grazie alle sue proprietà gastroprotettive ed è molto utile (se utilizzato a basse dosi) anche contro la gastrite e ulcere intestinali. I principi attivi dello zenzero infatti sono molto efficaci contro l’Helicobacter pylori, il batterio responsabile proprio delle ulcere allo stomaco. Inoltre lo zenzero stimola la digestione, combatte la diarrea e aiuta l’eliminazione dei gas intestinali.

In caso di stati influenzali

Stimolante del sistema immunitario lo zenzero è da millenni utilizzato dalle popolazioni asiatiche per combattere raffreddore e febbre. È anche un valido aiuto contro tosse e catarro. Grazie alle sue proprietà antisettiche e antinfiammatorie inoltre, lo zenzero è di grande aiuto anche in caso di infammazioni alla gola (faringite, laringite, ecc..).

Proprietà antivirale e antimicrobica dello zenzero

Lo zenzero possiede anche un effetto antivirale e antimicrobico ben documentato. Il suo consumo può pertanto aiutare in caso di infezioni di vario genere. Per esempio è stato dimostrato nel 2013 l’effetto dello zenzero in caso di infezione da virus respiratorio sinciziale umano: lo zenzero fresco (e non disidratato) è in grado di inibire l’adesione del virus alle cellule umane.

Antinfiammatorio e analgesico

Recenti studi hanno dimostrato che lo zenzero, grazie alle sue spiccate proprietà antinfiammatorie, allevia il mal di testa, riduce efficacemente i dolori articolari e muscolari e allevia le infiammazioni di stomaco ed esofago. Leggi anche: Zenzero: uno dei sette antinfiammatori naturali Zenzero: alleato del cuore

Il rizoma di zenzero è un buon anticoagulante e come tale contribuisce a rendere più fluido il sangue e ridurre il rischio di formazione di coauguli. Inoltre, lo zenzero è alleato del cuore poiché abbassa i livelli di colesterolo. In particolare, il consumo di zenzero ha evidenziato un miglioramento nei livelli ematici di colesterolo totale e colesterolo-LDL. Conseguentemente, grazie anche all’effetto anti-infiammatorio, il consumo di zenzero è in grado di prevenire la formazione di placche aterosclerotihe e successive patologie cardiovascolari. Infine, secondo alcuni studi scientifici, lo zenzero diminuisce la pressione sanguigna in quanto agisce da vasodilatatore e, come abbiamo appena visto, riduce la coagulazione sanguigna. Per maggiori informazioni a riguardo vi invitiamo a leggere il nostro approfondimento dedicato agli effetti dello zenzero sulla pressione. Zenzero e diabete di tipo 2

Diverse evidenze sottolineano l’effetto del consumo di zenzero sulla glicemia e la resistenza insulinica. In particolare in uno studio condotto su 88 partecipanti il consumo di 3 gr di zenzero al giorno per 8 settimane ha determinato una riduzione della glicemia del 10%.

Utile contro i dolori mestruali

L’utilizzo dello zenzero durante i primi giorni del ciclo mestruale può contribuire ad alleviare i dolori connessi al ciclo stesso. Anche in questo caso lo zenzero ha effetto anti-infiammatorio e secondo gli studi i benefici apportati da questa pianta sono paragonabili a quelli apportati dai comuni farmaci in uso, che tuttavia possiedono maggiori effetti collaterali. Qualche consiglio su come utilizzare lo zenzero

Utilizzare lo Zenzero in cucina Di questa pianta si utilizza in cucina il rizoma (chiamato anche radice), spesso grattugiato o ridotto in polvere. Questa spezia dal sapore delizioso e leggermente piccante, si utilizza nei piatti a base di carne, pesce e verdure. Inoltre è molto utilizzato per preparare torte e biscotti (specie quelli natalizi). Con lo zenzero (fresco o secco) si può preparare un ottimo decotto dalle proprietà digestive. Talvolta vengono usati anche i germogli, le foglie e le infiorescenze che si possono consumare crudi o cotti. Il Ginger si usa fresco o essiccato, sia a pezzi che ridotto in polvere da usare su numerose preparazioni culinarie. Per saperne di più sugli usi di questa spezia in cucina vi invitiamo a leggere la nostra guida completa: Come utilizzare lo zenzero in cucina.

Utilizzare lo zenzero a scopo terapeutico: quanto usarne? Per beneficiare delle proprietà dello zenzero si può utilizzare una tisana, oppure può essere utilizzato sottoforma di polvere (1 gr circa) da mescolare con un bicchiere di acqua calda, o ancora sotto forma di capsule, estratto liquido o secco da assumere secondo le modalità riportate sulla confezione. Come fare la tisana allo zenzero Per fare la tisana allo zenzero si procede così: tagliate a fette sottili (o piccoli cubetti) circa 10 gr di radice fresca privata della pellicina esterna, lasciatela bollire in acqua per 7/8 minuti, spegnete il fuoco e filtrate. In alternativa potete preparare una tisana con zenzero secco, il procedimento è il medesimo però utilizzatene circa 1 grammo. Una volta preparata la vostra tisana allo zenzero potete gustarla così com’è o aggiungere a piacere miele e/o succo di limone. Un pezzetto di radice fresca o secca si può masticare all’occorrenza in caso di dolori intestinali, nausea o crampi allo stomaco. Generalmente si consiglia di non assumere più di 15/20 grammi di rizoma fresco o 3/4 gr di radice secca o polvere per evitare l’insorgere di fastidiosi disturbi intestinali. Infine in commercio vi è anche l’olio essenziale di zenzero, da diffondere nell’aria o da utilizzare per via cutanea.

Zenzero: controindicazioni, effetti collaterali e interazioni

Vediamo ora le controindicazioni dello zenzero e quando è meglio non assumerlo. Sebbene sia utile in caso di nausee, consultare il medico prima di utilizzare lo zenzero in gravidanza. Evitare l’assunzione in caso di allergia a uno o più componenti presenti. L’allergia allo zenzero si nota con la comparsa di rossori sulla pelle ed eruzioni cutanee. Inoltre è bene non abusare di zenzero: l’uso massiccio di zenzero infatti può provocare gastrite, ulcere e gonfiori intestinali invece che curarli. Nel caso si soffra di questi disturbi gastrointestinali è bene consultare il medico prima di assumere questa spezia, che valuterà la possibilità o meno di assumerla (iniziando comunque con piccole dosi). Evitare l’uso dello zenzero in contemporanea a farmaci antinfiammatori e ipotensivi. Dato il suo effetto fluidificante del sangue, si consiglia sempre di consultare il medico prima di fare uso di zenzero nel caso in cui si assumono farmaci antiaggreganti e anticoagulanti (Coumadin, Cardioaspirina, ecc…).

Curiosità Nell’antichità gli indiani usavano masticare zenzero quale purificatore dell’alito prima delle cerimonie religiose: con la bocca purificata infatti potevano cantare e parlare agli dei.

Categorie SALUTE

Un pensiero riguardo “Zenzero l’ho utilizzo e le sue proprietà, controindicazioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close